Per la nostra salute, l' ambiente e il commercio equo


Un alimento bio è un alimento che sottosta a dei controlli molto rigidi, per quanto riguarda la terra su cui poter crescere, che concime viene usato, di come viene coltivato, di come viene elaborato dopo la coltivazione, come viene confezionato e infine come viene conservato. 
Purtroppo molte aziende usano un' etichetta con scritto "bio" senza avere il diritto di poterla mettere, perchè non hanno superato i test di controlli. Quindi non sono "sigilli" veri!
Questo è il sigillo biologico europeo che garantisce che il prodotto è almeno per il 95% biologico.

sigillo-bio-siegel-eu 

Molti prodotti hanno questo sigillo e si trovano anche nei supermercati e a volte anche nei discount. 
Esistono anche marche che sono secondo gli standard bio e di solito hanno anche il sigillo biologico europeo sulla confezione. Alcuni hanno addirittura un codice sulla confezione che permette di verificare online i controlli e/o la provenienza dell' alimento. Alcuni di questi sono:

demeter1  demeter 

 Alnatura

bio  sonnentor  

naturland    Bioland 

biokreis  biopark

Queste marche si trovano per lo più nei negozi biologici.

Un altro sigillo importante è il sigillo fair trade. Questo sigillo accerta un commercio equo solidale nei paesi del terzo mondo, quindi garantisce ai produttori ed ai lavoratori dei paesi in via di sviluppo un trattamento economico e sociale equo e rispettoso.

Fairtrade-Mark 

I prodotti bio costano un pò di più, questo è vero, ma teniamo a mente che con questi soldi investiamo nella nostra salute, aiutiamo a salvare l' ambiente e lottiamo contro lo sfruttamento di persone in paesi meno sviluppati. Non vengono solo sfruttate a livello economico ma anche a livello umano. Lavorano anche 10- 15 ore senza mangiare e bere e in casi estremi vengono pure uccise se non lavorano abbastanza in fretta. E spesso ci sono bambini tra i lavoratori.
Questo dovrebbe convincerci a non sostenere le multinazionali!!

Cosa si può fare per risparmiare ed avere lo stesso dei prodotti freschi e bio o almeno naturali e che non arrivino da chissà dove dal mondo?

- Comprare i prodotti di stagione da un contadino vicino o andare ai mercatini dei contadini. Spesso questi contadini sono pure bio.
- Vedere nei diversi supermercati se hanno frutta e verdura di stagione della propria regione.
- Cercare di rinunciare il più possibile a prodotti confezionati, tipo brioche, pane, biscotti, ma anche pasta pronta, pizze, zuppe, ecc..
  é più sano e anche più conveniente comprare gli ingredienti e prepararli nella propria cucina. (vai alle ricette senza glutine)
- Si può provare a prendere almeno alcuni alimeni bio, tipo il latte, le uova e i latticini. Questi prodotti li mangiamo tutti i giorni o almeno più volte alla settimana e sarebbe importante cercare di prenderli biologici.
Negli stabilimenti delle grandi aziende le mucche vengono usate come delle vere macchine del latte e per far si che diino sempre più latte vengono riempite di mangime geneticamente modificato per aumentare la produzione del latte. Un prato verde, queste povere mucche non lo hanno mai visto!
Le galline sono rinchiuse in gabbie minuscole, gli viene tagliato il becco il primo giorno di vita per evitare che si ammazzino a vicenda. E il mangime è anche pieno di schifezze per farli fare più uova.
Invece le mucche di un contadino bio devono poter pascolare e non ricevono mangime geneticamente modificato. Le galline di un contadino bio anche devono potersi muovere liberamente e anche loro non possono ricevere un mangime modificato.
La cosa più sicura sarebbe quella di comprare il latte e le uova da un contadino nelle vicinanze o sempre in quei mercatini dei contadini.
Si può provare a ridurre il consumo di latticini e uova, così si spendono più o meno gli stessi soldi ma si mangiano prodotti biologici potendo avere una coscenza a posto.
- Si può ridurre il consumo di carne e salumi per poterne prendere di biologici, così anche si spendono gli stessi soldi di prima. Ridurre il consumo di carne e salumi è importante perchè la maggior parte di noi mangia troppi salumi e carni e il nostro corpo NON ha bisogno di così tanta carne. Soprattuto per persone con problemi intestinali è molto indicato ridurre il consumo di carne e salumi per non affaticare troppo l' intestino con una digestione pesante come quella di carne e salumi.
- Comprare sempre solo quanto si riesce anche a consumare per evitare di dover buttare via del cibo.

Ci sono sicuramente ancora molti altri modi per risparmiare e mi farebbe piacere se mi scriveste nei commenti voi come riuscite a risparmiare senza rinunciare alla qualità bio.

Spero che questo articolo possa esservi stato utile e vi indirizzo alle ricette senza glutine e vi auguro come al solito BUON APPETITO!

 
Share: